A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

GASTRO-INTESTINALE

Si tratta di un disturbo dell’apparato digerente legato all’aumento della secrezione di acido cloridrico
L’assunzione continua di dosi eccessive di alcol per almeno 10 anni può condurre alla cirrosi.
In condizioni normali la bile è composta da acidi biliari e fosfolipidi che mantengono in soluzione il colesterolo
Per tumore al fegato si intende una neoplasia maligna che interessa il fegato
La dispepsia è un malessere legato alla difficoltà dello stomaco e degli altri organi dell’apparato gastrointestinale a scomporre e assimilare i cibi
La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine contenuto nelle farine di grano, orzo, farro, segale e avena
Diversi chemioterapici antitumorali provocano disturbi a carico dell’apparato digerente
Per colite ulcerosa si intende un processo cronico a carico del colon e/o del retto, che provoca l’infiammazione degli strati interni della mucosa intestinale
Per colon irritabile o sindrome del colon irritabile si intende una combinazione di disturbi addominali caratterizzata da alterazioni della motilità del colon
La diarrea (o dissenteria) è un disturbo caratterizzato da un’evacuazione di una quantità anomala e con una frequenza superiore alla norma di feci liquide.
La diverticolite è l’infiammazione e infezione dei diverticoli
La malattia emorroidaria si ha quando i legamenti fibrosi che ancorano le emorroidi all’ano si rompono e i cuscinetti prolassano
Il termine epatite viene utilizzato per indicare una situazione in cui le cellule del fegato sono soggette a uno stato infiammatorio e vanno incontro a un danneggiamento
Con il termine esofagite si indica l’infiammazione acuta o cronica dell’esofago
Helicobacter pylori è un batterio che esercita un’azione nociva sull’apparato digerente, in particolare sullo stomaco e sul duodeno
Le intolleranze alimentari si differenziano dalle vere e proprie allergie alimentari in quanto si tratta di reazioni di ipersensibilità senza coinvolgimento del sistema immunitario
Per malassorbimento si intende la cattiva assimilazione delle sostanze nutritive contenute nei cibi e introdotte con l’alimentazione
Per obesità si intende l’accumulo di tessuto adiposo (grasso) nel corpo dovuto a un eccessivo introito energetico e a un limitato dispendio
Con l’espressione “prevenzione odontoiatrica” si indicano tutte le cure, le attenzioni e le buone abitudini che aiutano a mantenere in salute i denti e la bocca
I tumori del colon-retto (o tumori dell'intestino crasso) derivano dalla proliferazione incontrollata delle cellule della mucosa che rivestono l'intestino.