VACCINAZIONE IN ETA PEDIATRICA

Definizione

La vaccinazione consiste nell’indurre uno stato di protezione attiva contro virus, batteri e tossine (sostanze tossiche prodotte dai microrganismi). 
Ha lo scopo di proteggere, in genere per un tempo molto lungo, una persona da una malattia infettiva. 
 
La vaccinazione si basa su una proprietà caratteristica del nostro sistema immunitario (sistema di difesa): la memoria immunologica.

 
La memoria immunologica si avvale del contributo dei linfociti, cellule specializzate del sistema immunitario presenti nel sangue e in grado di rispondere prontamente ogni volta che un Antigene (parte di un microrganismo o una sostanza estranea) entra nell’organismo.

Vaccinazione e sistema immunitario

Perché la risposta sia efficace, è necessario che l’Antigene venga riconosciuto dai linfociti, cioè è necessario che sia avvenuto un primo contatto con quell’Antigene.
Al primo contatto, i linfociti catturano l’Antigene formando complessi Antigene-Anticorpo: questo processo porta alla proliferazione (produzione e moltiplicazione) di una classe di linfociti specifici per quel determinato Antigene.

 
Così, in seguito, se quello stesso Antigene si ripresenta, una “truppa” di linfociti specializzati sarà in grado di produrre gli anticorpi specifici e di eliminare l’agente infettante o la sostanza estranea.
Il buon funzionamento del nostro sistema di difesa si basa sul “ricordo preciso” del “primo incontro” con un Antigene.

 
Dunque, vaccinare, soprattutto in età pediatrica, significa essenzialmente somministrare un Antigene (in genere una proteina che fa parte della membrana esterna di un microrganismo) per provocare una risposta immunitaria efficace: in pratica si favorisce così il “primo incontro” dell’Antigene con il linfocita.

Di cosa è fatto un vaccino

In passato, il vaccino si componeva con gli stessi agenti infettanti o parte di questi, che venivano inattivati in modo da ridurre il potere infettante.
 
Oggi, le applicazioni biotecnologiche più avanzate hanno portato alla produzione di vaccini sintetici purificati e costituiti solo da materiale proteico non vivente.