Intervento chirurgico per i calcoli biliari

L’intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea di solito previene gli attacchi biliari. La decisione di fare l’intervento dipende largamente dalla frequenza ed intensità degli attacchi e dalla capacità di sopportarli.

 

Occorre tener presente che:

  • la principale ragione per trattare i calcoli è di prevenire attacchi dolorosi e possibili complicazioni, comprese l’infiammazione e l’infezione della cistifellea (colecistite acuta) e l’infiammazione del pancreas (pancreatite). Se non avete difficoltà particolari a gestire lievi e poco frequenti attacchi biliari ed il vostro medico non ritiene che possiate avere complicanze serie si può scegliere di non fare l’intervento.
     
  • La maggior parte degli esperti raccomanda l’intervento chirurgico in caso di attacchi ripetuti di calcoli biliari. In caso di un primo attacco può essere ragionevole attendere e vedere se ce ne saranno altri. 
     
  • Esistono anche altri metodi non chirurgici per trattare i calcoli biliari se di dimensioni ridotte e se non fatti di calcio o se sono situati nel coledoco, ovvero quel tubo che collega il fegato e la cistifellea all’intestino

 
Prevenzione dei cacoli biliari
   
Sarebbe meglio prevenire i calcoli biliari piuttosto che trattarli. La prevenzione è possibile con acido ursodesossicolico il farmaco a base di acido biliare che scioglie i calcoli di colesterolo, e ne previene anche la formazione. La difficoltà sta nell’identificazione dei soggetti ad alto rischio di sviluppare calcoli biliari di colesterolo in un periodo di tempo breve, in modo da limitare la durata del trattamento preventivo. 
 
Si tratta in genere di soggetti obesi che hanno perso peso in maniera molto rapida, con una dieta ipocalorica o con l’intervento chirurgico.
 
Il rischio di calcoli biliari in questo gruppo è elevato: 40-60%. In effetti, l’acido ursodesossicolico ha mostrato in molti studi di essere efficace nel prevenire i calcoli biliari in questi soggetti.

  
Possono continuare i sintomi dopo la rimozione dei calcoli biliari?
  
 
La rimozione della colecisti (colecistectomia) dovrebbe eliminate tutti i sintomi eccetto in tre casi:

  1. calcoli rimasti nel coledoco,
  2. problemi di dotti biliari oltre che di calcoli biliari
  3. calcoli non responsabili della sintomatologia.