Ormoni tiroidei (T3 T4 FT3 FT4)

Descrizione analisi
Ormoni tiroidei (T3 T4 FT3 FT4)

Tipo di campione
Siero pmol/l; ng/dl; ng/ml

Valore di riferimento uomo
I valori normali di T3 sono: 80-180 ng/dl; i valori normali di T4 sono: 5-12,5 ng/ml; i valori normali di FT3 sono: 3-8,5 pmol/l; i valori normali di FT4 sono: 9-26 pmol/l

Valore di riferimento donna
I valori normali di T3 sono: 80-180 ng/dl; i valori normali di T4 sono: 5-12,5 ng/ml; i valori normali di FT3 sono: 3-8,5 pmol/l; i valori normali di FT4 sono: 9-26 pmol/l

Descrizione analisi
Le concentrazioni ematiche di questi ormoni sono misurabili con metodi immunochimici; si possono dosare sia le frazioni libere sia quelle legate alle proteine di trasporto. La misura delle frazioni totali è influenzata dalla quantità di proteina veicolante in circolo; quindi il loro significato sia in aumento sia in diminuzione, deve essere valutato anche in funzione della concentrazione ematica delle proteine (variazioni legate a diverse situazioni fisiopatologiche). 
 
E´ per tale motivo che acquistano maggiore valore diagnostico le frazioni libere (FT3 e FT4), il cui dosaggio ha ormai sostituito, nella pratica clinica, quello di T3 e T4. Gli effetti biologici si esplicano sulla calorigenesi (dissociazione della fosforilazione ossidativa), sul Metabolismo generale (catabolismo glicidico, protidico e lipidico), sull´ accrescimento corporeo dalla vita fetale al termine dello sviluppo (sinergismo con TSH) e attraverso un sinergismo con le catecolamine (apparato cardiocircolatorio). 
 
Un aumento dei valori normali si osserva in caso di ipertiroidismo primitivo (TSH ridotto): tireotossicosi, tiroiditi infettive, tiroidite di Hashimoto (fase iniziale); ipertiroidismo secondario (TSH aumentato): adenoma ipofisario TSH secernente; gravidanza; Una diminuzione dei valori normali, invece, si osserva in caso di ipotiroidismo primitivo acquisito (TSH elevato): tiroidectomia, eccesso di tireostatici; ipotiroidismo secondario (TSH ridotto): ipopituitarismo totale o parziale; ipotiroidismo terziario (TSH ridotto): lesioni dell´ ipotalamo; ipoproteinemia; in presenza di farmaci: fenitoina, ACTH, testosterone, cortisonici.

Informazioni per il paziente
Un aumento dei valorisi osserva anche in seguito all´assunzione di farmaci: Estrogeni, pillola anticoncezionale, amiodarone, eroina, metadone.