Velocità di eritrosedimentazione (V.E.S.)

Descrizione analisi
Velocità di eritrosedimentazione (V.E.S.)

Tipo di campione
Sangue Intero mm

Valore di riferimento uomo
VES 1h: i valori normali sono compresi tra 1 e 10 mm; nell´ anziano, sono circa 20 mm

Valore di riferimento donna
VES 1h: i valori normali sono compresi tra 1 e 15 mm

Descrizione analisi
La velocità di eritrosedimentazione misura la rapidità con cui le emazie sedimentano nel Plasma in cui sono sospese. 
Le variazioni risentono di numerose cause: - viscosità ematica - morfologia degli eritrociti - composizione chimica del Plasma (fibrinogeno, alfa e gamma-globuline, ecc.) - farmaci (cortisone, antiinfiammatori, Eparina, ecc.) 
E´ possibile avere un aumento dei valori normali di VES ed in particolare: - valori estremamente elevati (>90-100 mm) sono determinati da: mieloma multiplo, leucemie, linfomi, Carcinoma della mammella, artrite reumatoide, encefalite, polmonite, Carcinoma del polmone, ecc. - valori elevati (50-90 mm) sono determinati da: febbre reumatica, linfoma, artrite reumatoide, tubercolosi, epatite virale, ecc. - valori lievemente aumentati (20-50 mm) sono determinati da: Anemia, artrosi, coleciste, malaria, pertosse, febbre tifoidea, gravidanza, ecc. - esiste correlazione tra valori di VES e grado di attività della malattia nel morbo di Hodgkin, nelle collagenopatie e nelle malattie reumatiche in generale - la normalizzazione stabile (oltre 3 mesi) al di fuori di ogni trattamento è una condizione indispensabile per stabilire la guarigione di una malattia reumatica - nell´ infarto miocardico acuto è utilizzata per seguirne il decorso: in condizioni normali raggiunge la punta massima in 2-3 giorni e permane elevata per 2-3 settimane 
Una diminuzione dei valori noprmali di VES, invece, si può osservare in caso di Shock anafilattico, Anemia grave, policitemia vera, cachessia, necrosi epatica massiva.

Informazioni per il paziente
Per effettuare correttamente l´esame il paziente devev essere a digiuno da 3 ore.