Test di Born

Descrizione analisi
Test di Born

Tipo di campione
Sangue

Valore di riferimento uomo
positivo

Valore di riferimento donna
positivo

Descrizione analisi
Il test di Born consente di studiare con metodo turbidimetrico la funzionalità piastrinica aggiungendo al plasma ricco di piastrine sostanze aggreganti quali l´ ADP, l´ adrenalina, il collageno, la serotonina e l´ acido arachidonico. Il test è alterato in alcune piastrinopatie, soprattutto congenite poiché la variabilità del test costituisce un limite allo studio di quelle acquisite. - Tromboastenia di Glanzmann: caratterizzata da una diminuzione dell´ adesività piastrinica e dall´ allungamento del tempo di sanguinamento. - Sindromi di von Willebrand e di Bernard-Soulier: caratterizzate da una diminuzione di adesività piastrinica, da un allungamento del tempo di stillicidio e dalla presenza in circolo di piastrine giganti. - Storage pool disease: caratterizzata da un´ alterazione della reazione di liberazione per carenza di ADP del pool di deposito delle piastrine. - Aspirine like syndrome: caratterizzata da un´ alterazione del meccanismo di liberazione dell´ ADP di deposito (quantitativamente normale). Il test viene inoltre impiegato per valutare l´ efficacia di farmaci antiaggreganti in soggetti con diatesi trombotica.

Informazioni per il paziente
Le piastrine (trombociti) sono frammenti di cellule che si trovano nel midollo emopoietico (megacariociti) che circolano nel sangue.