Ecocardiografia

Che cos’è?
L’ecocardiografia è un esame strumentale che si basa sull’emissione di ultrasuoni e consente di visualizzare, su uno schermo e in tempo reale, tutte le strutture cardiache (del cuore) in movimento. 

 
Perché si fa?
Questo esame viene richiesto dal tuo medico per accertare l’eventuale presenza di malfunzionamenti o di malformazioni del cuore e delle sue parti interne (Atri, ventricoli, Valvole). 

 
In pratica

Serve per indagare le cause della presenza di un sintomo cardiovascolare (un soffio cardiaco, un’alterazione della pressione del sangue) rilevato dal tuo medico durante una visita. 

 
Come prepararsi

Non è necessaria alcuna preparazione particolare e non vi è alcun rischio.

  • L’ecocardiografia non è un esame doloroso né fastidioso. 
     
  • L’esame si svolge in un ambulatorio cardiologico dove la persona da esaminare viene fatta stendere su un lettino. 
     
  • L’ecografista, che è un medico esperto, pone sul torace della persona da esaminare una sonda che emette e registra gli ultrasuoni (onde sonore) che vengono inviati al cuore e riflessi dallo stesso. 
     
  • Sullo schermo dell’ecografo, che in genere si trova a lato dell’esaminato, compariranno così le immagini che corrispondono ai movimenti e alle funzioni cardiache. 
     
  • Il medico deve essere informato prima dell’esame se si sta seguendo una cura farmacologica e se vi sono già esami precedenti.


E dopo?
L’esame dura 30-45 minuti e dopo l’esecuzione: 

  • Si possono riprendere le attività quotidiane interrotte (tornare a casa o al lavoro).
  • I risultati completi, comprese le eventuali cure, sono disponibili qualche giorno dopo l’esecuzione dell’esame.